Primarie (6-11 anni)

Nelle primarie i bambini lavorano in multiclassi (1/2 e 3/5) come da indicazione di Maria Montessori, utilizzando il vantaggio di poter rispettare così i propri tempi nei momenti di sensibilità. In questi periodi, la mente assorbente del bambino è in grado di fare veloci passi di apprendimento,  utilizzando la curiosità e l’interesse focalizzato in attimi di profonda e autonoma concentrazione.

COME SI LAVORA?

Il metodo di Maria Montessori prevede lo svolgersi di lezioni frontali chiamate “grandi lezioni” che consentono ai ragazzi di veder tracciato l’argomento scelto, e l’alternarsi poi di momenti di approfondimento e personalizzazione in piccoli gruppi o singolarmente.

“L’ambiente deve facilitare la libera scelta. Ma è necessario evitare che il fanciullo sprechi tempo ed energie seguendo preferenze vaghe e incerte”, raccomanda la Montessori. L’acquisizione delle competenze previste dalle linee guida del ministero è quindi imprescindibile per consentire ai bambini la cornice di conoscenza entro la quale l’organizzazione del lavoro è scelta liberamente ma viene concordata con l’insegnante. Il bambino può quindi muoversi alla scoperta e alla ricerca di tutto ciò che è possibile approfondire, senza vincoli nel poter conoscere man mano sempre di più, sempre meglio, trasformando esperienze quotidiane in momenti che rimarranno impressi nella loro vita per sempre.

Il principio montessoriano è il filo conduttore di questa grande esperienza scolastica che dal concreto consente di astrarre sperimentando con passi piccoli ma estremamente precisi ogni apprendimento proposto. In una realtà come la nostra, la preparazione del lavoro è continua e persegue la trasversalità dell’apprendimento inteso come esperienziale e sistemico, secondo il concetto montessoriano di educazione cosmica. Sono previsti un rientro settimanale pomeridiano e progetti facoltativi extra. Programmiamo il clil in inglese (argomentazione di differenti tematiche nelle varie materie sostenute in lingua), sperimentiamo nuovi linguaggi e impariamo a suonare la chitarra.

Spesso i ragazzi lavorano in progetti trasversali interdisciplinari collaborando con le medie e la casa dei bambini. 

ESAME DI PARIFICAZIONE A FINE ANNO

Alla fine dell’anno scolastico viene sostenuto ogni anno un esame presso la scuola statale di riferimento secondo normativa vigente. Questa prassi ormai consolidata consente di monitorare e confermare la preparazione dei ragazzi e verificarne l’equivalenza alle indicazioni ministeriali. E’garantito il ciclo completo fino alla terza media.

RIENTRO SETTIMANALE

La settimana scolastica richiede un rientro settimanale. Il PRANZO secondo il menù concordato con l’Asl, viene preparato dal rinomato e vicino ristorante Slow Food “Da Afro” e condiviso nella zona mensa con attigua area ricreativa.

DOPOSCUOLA FACOLTATIVO

E’ possibile scegliere il doposcuola settimanale fino alle ore 16.00. In questo spazio i bambini potranno svolgere alcuni compiti insieme e vivere spazi di gioco comune.

WORKSHOP PREVISTI PER L’ANNO 2019/2020

In partenza con ottobre 2019:

PROGETTI  INTERNIi:

@ LATINO BASE: studenti delle classi 5 elementare e medie con buona preparazione in grammatica italiana. Verranno impostate le basi della lingua e della grammatica latina. Il percorso verrà suddiviso in tre anni consecutivi che consentano di gettare le fondamenta delle competenze in questa preziosa materia.

PROGETTI APERTI AD ESTERNI

@ Psicomotricità relazionale: bambini dai 5 ai 6 anni.

Percorso annuale di psicomotricità relazionale. un pomeriggio a settimana a partire da fine ottobre 2019.  La psicomotricità relazionale propone un’EDUCAZIONE GLOBALE attenta ai nucleI PSICO-AFFETTIVI e SOCIALI dei bambini. Privilegia il gioco psicomotorio di gruppo e la relazione corporea attraverso il gioco libero e spontaneo.  Per info: info@scuolasezioneaurea.it

 

CONSIDERAZIONI FINALI

1, 618 Sezione Aurea e’ una scuola dove si cresce e si scoprono talenti, predisposizioni nuove e orizzonti senza confini di un sapere che invoglia a scoprire..anche se stessi.  Invoglia a credere in un mondo al quale partecipare da protagonisti costruttivi, equilibrati, capaci di porsi domande e trovare risposte, capaci di perseguire i propri obiettivi, di non rinunciare ai propri valori pur di essere in un coro, capaci di avere il senso e valore del gruppo. Nella  nostra scuola si studia. Sembra una precisazione banale, ma non lo è.  Durante questa esperienza si vive il bello dell’imparare insieme, immersi nel proprio territorio e nel proprio tempo…soprattutto nel proprio centro.